Discipline

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Secondo la riflessologia plantare sui nostri piedi è riflesso il nostro corpo, di conseguenza esercitando una pressione su specifici punti del piede, si stimola per riflesso l'organo o la parte del corpo a cui corrisponde portando armonia a tutto l'organismo.

La riflessologia plantare offre la possibilità di migliorare la qualità della vita favorendo la corretta funzionalità degli organi interni e alleviare sintomi come ansia, mal di testa, migliorare la qualità del sonno, migliorare la circolazione sanguigna e linfatica.

L'incapacità di esprimere le proprie emozioni, le tensioni accumulate nella struttura muscolare e la difficoltà a lasciar fluire l'energia, riducono sempre più la sensibilità e la vitalità del corpo e della mente, dando origine a problemi legati alle funzioni fondamentali dell'organismo come digestione, circolazione, respirazione e disturbi comuni come emicranie, problemi mestruali, insonnia e abbassamento delle difese immunitarie.

La riflessologia plantare offre non solo la possibilità di un recupero delle conseguenze prodotte dalla tensione ma costituisce un'efficace prevenzione.

La riflessologia plantare non si pone come sostituto di trattamenti medici ma può essere usata come tecnica complementare in combinazione con altri trattamenti.

 

JIN SHIN DO®

Jin Shin Do letteralmente significa La Via dello Spirito Compassionevole

E' una tecnica energetica che offre una via naturale per trasformare i disagi emozionali e fisici della vita.

La digitopressione Jin Shin Do® nasce nel 1976 dalla psicoterapeuta californiana Iona Marsaa Teeguarden ed è una tecnica che unisce ed integra, in modo sapiente, la digitopressione giapponese alla Medicina Tradizionale Cinese e altre antiche arti e filosofie orientali quali Taoismo e Chi Kung, alle conoscenze occidentali in campo psicologico come il Body Focusing di Gendlin, tecniche di comunicazione Eriksoniana ed elementi della Bioenergetica di Reich.

L'operatore esegue con le dita delle delicate e rispettose pressioni prolungate sui punti dei meridiani energetici e su aree segmentali. In genere i punti vengono combinati due a due, uno nell'area dove si trova la tensione e l'altro in una zona distante. Il punto distale aiuta quello locale a rilasciarsi in modo più rapido e profondo, disperdendo il ristagno e ristabilendo la circolazione dell'energia vitale.

Durante la seduta il ricevente entra spesso in uno stato di rilassamento profondo o meditativo che gli permette di contattare e conoscere il proprio mondo interiore avendo così la possibilità di trasformare, anziché reprimere, gli stati di disagio, divenendo consapevole delle proprie potenzialità e risorse interiori.

Jin Shin Do® aiuta a mettere in connessione la totalità dell'essere, dal corpo allo spirito, offrendo la possibilità di evolvere, avere più fiducia in sé stessi, esprimere le proprie capacità nella vita.

 

MEDITAZIONE ZAZEN

La pratica dello Zazen (meditazione seduta) è il cuore del Buddismo Zen. Rimanendo immobili e in silenzio, seduti nella postura corretta (eretta, stabile, energica), si genera una respirazione naturale (calma, regolare e profonda) da cui sorge spontaneamente uno stato mentale quieto, concentrato e presente, libero da oggetti di pensiero e naturalmente benevolo.

E' in questa condizione centrale, di perfetta unità corpo-mente, che possiamo riconoscere la nostra vera natura originaria: non siamo separati da alcunchè.

QUI ED ORA,  SENZA ALCUNA SEPARAZIONE ”

  • GASHO: Unire palmi e dita delle mani appena sotto il mento 
  • KEKKA-FUZA: Sedersi sul cuscino con le gambe incrociate (loto) 
  • COME POSIZIONARSI:
    Sedersi sulla metà del cuscino (zafu) in modo da avere la schiena ben eretta, quindi tutta la colonna vertebrale allungata verso l'alto. 
    Posizionare le mani: le dita della mano sinistra sovrapposte a quelle della destra con i pollici uniti orizzontali, premere il taglio delle mani contro l'addome.
    Spalle e braccia rilassate.
    Mento rientrante, fronte alta.
    Portare lo sguardo a 45° sul pavimento senza focalizzare nulla.
    La lingua poggia sul palato.
    Respirazione lenta e profonda.

 

HATHA YOGA

L'Hatha Yoga è una delle forme fisiche più conosciute dello Yoga. E' costituito da un complesso di esercizi fisici asana e da esercizi di controllo della respirazione pranayama.
Lo Yoga in forma dinamica diventa una disciplina non solo atta a favorire la meditazione, ma anche fisicamente molto impegnativa. La sua peculiarità è l'esecuzione in sequenza delle posture  che vengono legate l'una all'altra mediante movimenti di transazione e la sincronizzazione del respiro. In questo modo si crea un flusso continuo di posizioni yoga (asana) che consentono l'allenamento equilibrato di tutte le parti del corpo e il raggiungimento di un elevato gradi di concentrazione mentale.

Parte integrante della pratica è la sincronizzazione dei movimenti con il ritmo del respiro, per elevare i livelli di energia, concentrare la mente ed evitare strappi muscolari.
Scopo dello Hatha Yoga è quello di far sì che chi lo pratica sia in grado di dominare l'energia cosmica presente all'interno del corpo umano. Si tratta, in altre parole, di controllare - attraverso il respiro - la mente, cercando di ricondurla alla tranquillità e di donarle quiete. Il tutto è possibile con una grande concentrazione, che si tramuta nel divieto di divagare o distrarsi.

 

QI GONG

Ha origini antiche legate alle arti marziali e alla Medicina Tradizionale Cinese. In termini generali Qi Gong è traducibile come “lavoro energetico”.

Prevede esercizio fisico in movimento, meditazione, concentrazione mentale e controllo della respirazione. E' un'arte millenaria con origini nell'antica tradizione taoista di pratiche di lunga vita che ha lo scopo di rafforzare il corpo, sviluppare i sensi e risvegliare lo spirito attraverso esercizi di purificazione e tonificazione degli organi, generando un perfetto equilibrio con una pratica costante.

La tecnica classica comprende sia auto-massaggio sia movimenti di contrazione e rilassamento che sono eseguiti in sinergia alla respirazione, alle sensazioni, all'intenzione e all'immaginazione.

Il Qi Gong non è una semplice ginnastica esterna ma un metodo globale che considera l'uomo come un'unità energetica che permette di mantenere il benessere nel movimento dell'energia verso il risveglio, l'apertura e l'attività.

©2018 Centro Shiatsu Hara. All Rights Reserved. Designed By    Movie & Web

Search